Se cerco fra i miei ricordi il momento esatto in cui ho ascoltato Fabrizio De André per la prima volta, scopro che non lo trovo. Mio padre è musicista, e in casa c’è sempre stata la musica da che ne ho memoria. Invece, so dire con precisione qual è stato il momento esatto in cui De André l’ho conosciuto davvero. Facevo la seconda media, e avevo una prof di lettere che su De André si inventò un progetto grande e bellissimo, lungo tutto l’anno scolastico. Più passa il tempo più mi rendo conto di quale rivoluzione abbia portato questo incontro: Faber mi ha educato a ricercare le storie ancor prima di capire che era questo ciò che volevo fare da grande. Ho potuto conoscere i suoi personaggi, così imperfetti e così umani, e mi sono rimasti dentro talmente tanto che li ho ritirati fuori pochi anni fa per farci una mostra di disegni. Sono rimasta affascinata dalla sua abilità nel mescolare il sacro con il profano, la cultura alta con quella popolare, le poesie con le parolacce, e ricavarne sempre dei piccoli capolavori. E se devo scegliere il mio album preferito, dico -non senza fatica- “Non al denaro, non all’amore né al cielo”: per me è una fonte di ispirazione continua, che ogni volta mi spacca il cervello in due come se fosse una noce. E un po’ anche il cuore. @lucifendinebbia .
.
.
Un Grazie veramente speciale a Lucia Baldassarri, in arte e su Instagram, @lucifendinebbia, ha realizzato questa copertina inedita e ha raccontato il Suo Faber.

#PitStory #storia #deandrè #fabriziodeandrè #arte #art #artist #artista #canzoni #musica #music #italia #italy #illustration #illustrazione #racconto #podcast #ilmiofaber
164
Users with similar interests.
pitstory_podcast Se cerco fra i miei ricordi il momento esatto in cui ho ascoltato Fabrizio De André per la prima volta, scopro che non lo trovo. Mio padre è musicista, e in casa c’è sempre stata la musica da che ne ho memoria. Invece, so dire con precisione qual è stato il momento esatto in cui De André l’ho conosciuto davvero. Facevo la seconda media, e avevo una prof di lettere che su De André si inventò un progetto grande e bellissimo, lungo tutto l’anno scolastico. Più passa il tempo più mi rendo conto di quale rivoluzione abbia portato questo incontro: Faber mi ha educato a ricercare le storie ancor prima di capire che era questo ciò che volevo fare da grande. Ho potuto conoscere i suoi personaggi, così imperfetti e così umani, e mi sono rimasti dentro talmente tanto che li ho ritirati fuori pochi anni fa per farci una mostra di disegni. Sono rimasta affascinata dalla sua abilità nel mescolare il sacro con il profano, la cultura alta con quella popolare, le poesie con le parolacce, e ricavarne sempre dei piccoli capolavori. E se devo scegliere il mio album preferito, dico -non senza fatica- “Non al denaro, non all’amore né al cielo”: per me è una fonte di ispirazione continua, che ogni volta mi spacca il cervello in due come se fosse una noce. E un po’ anche il cuore. @lucifendinebbia . . . Un Grazie veramente speciale a Lucia Baldassarri, in arte e su Instagram, @lucifendinebbia, ha realizzato questa copertina inedita e ha raccontato il Suo Faber. #PitStory #storia #deandrè #fabriziodeandrè #arte #art #artist #artista #canzoni #musica #music #italia #italy #illustration #illustrazione #racconto #podcast #ilmiofaber

_children_of_the_grave Quando ho visto quelle carte ho pensato ha Angiolina

giorgiograbb E se Faber avesse voluto creare questa piazza per farci scoprire e conoscere?

blu_dress ❤️

Posted  1 month ago